pep.zone
Welcome, guest. You are not logged in.
Log in or join for free!
 
Stay logged in
Forgot login details?

Login
Stay logged in

For free!
Get started!

Multimedia gallery


mortiis.pep.zone

[IntoTheInfinityOfThoughts-NellInfinitàDeiPensieri


As the Darkness creeps over the Northern mountains of Norway
and the silence reach the woods,I awake and rise...
Into the night I wander,like many nights before,
and like in my dreams but centuries ago

Under the Moon,under the trees.
Into the Infinity of Darkness,
beyond the light of a new day,
into the frozen nature chilly,
beyond the warmth of the dying Sun
Hear the whispering of the wind,
the Shadows calling...

I gaze into the Moon which grants me visions
these twelve full Moon nights of the year,
and for each night the light of the holy disciples fade away

Weaker and weaker,one by one

Weaker and weaker,one by one

I gaze into the Moon which makes my mind pure as crystal lakes,
my eyes cold as the darkest winter nights,by yet there is a flame inside.

It guides me into the dark shadows beyond this world,
into the infinity of thoughts... thoughts of upcoming reality.

In the name of the almighty Emperor I will ride the Lands in pride,
carrying the Blacksword at hand,in warfare.

I will grind my hatred upon the loved ones.
Despair will be brought upon
the hoping children of happiness

Wherever there is joy the hordes of the eclipse
will pollute sadness and hate
under the reign if fear

The lands will grow black.
There is no Sunrise yet to come
into the wastelands of phantoms lost.

May these moments under the Moon be eternal.
May the infinity haunt me... In Darkness

Mentre l’oscurità si insinua sulle montagne del nord della Norvegia
E il silenzio raggiunge le foreste,mi sveglio e mi alzo…
Vago nella notte,come molti notti prima,
E come nei miei sogni ma secoli fa

Sotto la luna,sotto gli alberi
Nell’ infinito dell’ oscurità,
Oltre la luce di un nuovo giorno,
Nella fredda natura ghiacciata
Oltre il calore del sole morente
Ascolta il sussurro del vento,
Le ombre che chiamano…

Fisso la luna che mi ispira visioni
Queste dodici notti di luna piena dell’anno
E per ogni notte la luce dei santi discepoli svanisce

Sempre più debole,uno ad uno

Sempre più debole,uno ad uno

Fisso la luna che rende la mia mente pura come laghi di cristallo,
I miei occhi freddi come le più oscure notti invernali,ma c’è ancora una fiamma all’ interno

Mi guida nelle ombre oscure oltre questo mondo
Nell’ infinità dei pensieri…pensieri di una realtà che si sta avverando

Nel nome dell’ onnipotente imperatore cavalcherò le terre con orgoglio,
Brandendo la nera spada,in guerra

Frantumerò il mio odio su coloro che sono amati
La disperazione sarà riversata sui
Bambini speranzosi di felicità

Ovunque ci sia gioia le orde dell’ eclisse
Porteranno tristezza e odio
Sotto il regno della paura

Le terre cresceranno nere
Non ci sarà più nessuna alba
Nelle zone devastate dei fantasmi perduti

Possano questi attimi sotto la luna essere eterni
Possa l’infinito ossessionarmi…nell’ oscurità


This page:




Help/FAQ | Terms | Imprint
Home People Pictures Videos Sites Blogs Chat
Top
.